45 anni e non sentirli

AVIS 45

45 anni di presenza sul territorio di Cigole e Pavone: sono tante le persone che si sono impegnate in questo quasi mezzo secolo di attività.
La sera del 28 novembre 2015, nel bel salone della villa Cigola Martinoni, si è presentato il libro scritto da Bruno Manenti con la collaborazione di Giusi
D’Alessio e Silvano Piovani.

Non manca nulla nella perfetta organizzazione: quattro giovani musicisti ci intrattengono amabilmente con intermezzi musicali, le autorità, il sindaco
di Pavone del Mella Mariateresa Vivaldini, l’assessore alla cultura di Cigole Silvia Bianchi, i parroci delle rispettive parrocchie don Lorenzo Boldrini e
padre Abramo Camisani, il presidente della sezione Avis Federica Cattina e tanti avisini fra il pubblico che intervengono spontaneamente coordinati dalla
moderatrice della serata Emy Baronchelli.

Si inizia con un video come tributo ai mille momenti della vita della sezione e ai suoi protagonisti con particolare attenzione a don Tone e a Silvano Piovani
che è stato per molti anni l’anima dell’Avis. Il montaggio è stato curato da Armando Rossi.
Tra una foto e l’altra scorrono momenti di vita, d’impegno, di aiuto, di sostegno, di testimonianza che si snodano in quasi mezzo secolo di storia.

Nel salone è tanta la commozione, le testimonianze e i ricordi si rincorrono a parlare delle persone impegnate nella guida del gruppo, delle iniziative
che hanno segnato il passato e il presente, dagli aiuti alle attività sportive, alle attività sociali e di aggregazione che sono diventate un appuntamento
importante per tanti.

Una Storia fatta di tanti momenti semplici, di gente semplice che ha imparato a fare cose grandi con semplicità.
Al termine della serata sono stati assegnati il riconoscimento alla giovane presidente Federica Cattina e la nomina a madrina di Anna Danesi che
subentra alla mamma Giulia Panati.

A seguire un momento conviviale durante il quale i presenti hanno potuto ritirare una copia del libro che è stato inoltre distribuito gratuitamente a tutte
le famiglie dei paesi di Cigole e Pavone del Mella. Grazie all’intervento di Armando Rossi il libro è disponibile anche in formato e.Book.

Il giorno seguente, nella chiesa parrocchiale di Pavone, durante la messa si sono ricordati i defunti avisini e in particolare Silvano e sono state benedette
le medaglie Avis. Dopo il corteo al monumento Avis, tutti si sono riuniti presso la sede per le premiazioni: agli avisini che hanno raggiunto le 50, le 75 e le 100 donazioni, ai
giovani e generosi Ivan Somenza e Giuseppe Udeschini per le 120 donazioni (medaglia d’oro con diamante, massimo riconoscimento), ai bambini del Grest di Cigole vincitori del concorso “Disegna l’Avis” e alle classi partecipanti della scuola Primaria di Pavone.

Ti potrebbe anche piacere...

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *