Diventa donatore AVIS. E’ importante: ti spieghiamo il perchè.

Perchè con un gesto piccolo ti senti grande.
Donare fa sentire grandi, perchè ci prendiamo cura della vita di altri.
Con un gesto piccolo ci mettiamo a disposizione di un bene immenso: la salute di tutti. E “l’io” si sente subito “noi”.

Perchè tutti possiamo avere bisogno di sangue.
Basta poco per trovarsi ad aver bisogno di una trasfusione.
Donare il sangue quando siamo in salute significa essere sicuri di riceverlo quando ne avremo bisogno. Tu, un tuo familiare, chiunque.

Perchè il sangue si dona.
Tutto il sangue che viene trasfuso negli ospedali italiani è sangue donato. Se ci pensi, è un incredibile miracolo di solidarietà collettiva a cui è bello contribuire.

Perchè il sangue non si fabbrica in nessun laboratorio al mondo.
Non esiste un corrispettivo sintetico del sangue. Se vogliamo che ci sia sangue negli ospedali, non abbiamo che una va: donarlo.

Perchè donare fa sentire appartenenti.
Il sangue non sai a chi andrà quando lo doni, nè da chi arriva quando lo ricevi.
Donare il sangue è un gesto di fraternità tra persone sconosciute che si riconoscono appartenenti alla medesima comunità: la comunità umana.

Perchè si entra in un racconto che fa sentire orgogliosi del nostro Paese.
Ogni minuti ci sono 1.25 trasfusioni, garantite da una donazione ogni tre secondi.
Un circuito enorme che AVIS dal 1927 si incarica di far funzionare.
E’ l’Italia migliore, quella che si mette in gioco per gli altri.

Perchè il sangue non basta mai.
Il bisogno di sangue (e dei suoi componenti) è in costante aumento per l’invecchiamento della popolazione e moltissime terapie, non solo per le situazioni di emergenza.
Di sangue c’è sempre bisogno.

Ti potrebbe anche piacere...